mercoledì 23 luglio 2008

Jonathan Steele n. 43

Il 15 Maggio scorso viene data alle stampe la mia ultima fatica per la Star Comics. Il titolo è L’Arte Del Furto e il cattivo è una specie di Fu Manchu, ma con molte più rughe (non ringrazierò mai abbastanza Boris Karloff, Karl Freund, ma soprattutto Jack Pierce per l’ispirazione!!!)./Last May 15th my last work for Star Comics was published. The title is L'Arte Del Furto and the wicked person is a sort of Fu Manchu, but with many more wrinkles (I cannot thank enough Boris Karloff, Karl Freund, and above all Jack Pierce for inspiration!!!)

La location, no scusate, l’ambientazione e quella tipica di Tokyo, fortunatamente Federico è prodigo di immagini per dare l’indicazione giusta di dove vuole ambientare la storia (o forse non si fida di me..?).








Il personaggio corpulento è un’altra mia reminiscenza da fruitore di film di una certa età (immaginatevelo con una bombetta dalla tesa tagliente…) e alla prima occasione Richard Kiel sarà il prossimo!!!/The corpulent character is another reminiscence of mine because I am a beneficiary of aged films (try to imagine him wearing a bowler hat with sharp brim...) and at the next occasion Richard Kiel will be the next!!











Tavole a matita, poi rifinite da Vincenzo Acunzo.
Un aiuto reso necessario dall'aumento del numero di tavole a mio carico senza che la scadenza venisse modificata (non dite pigrizia, bas****i!!!).






















Scazzottatura finale:
Forse non dovrei dirlo, ma già dalla prima pagina sapevo che Shima si sarebbe confrontato con Jonathan e non vedevo l’ora di realizzare la scena (Federico, bontà sua, mi ha lasciato carta bianca…)./Final punch-up: Maybe I should not say it, but from the first page I knew that Shima would have faced Jonathan and I could not wait to perform the scene (Federico fortunately gave me carte blanche...).












5 commenti:

mino ha detto...

è vero che non aggiorni spesso, ma quando lo fai sei generoso!!
Belle tavole e belle prospettive. Me ne avevi già fatta vedere qualcuna se non mi sbaglio.
ciao

Balder ha detto...

Alla faccia! facevo prima a leggerlo sul tuo blog...
l'hai praticamente messo tutto!
Come ti ho già detto l'unica pecca è....che non l'ho potuto inchiostrare io!

Antonio ha detto...

X MINO,
Grazie mille.
Mi trattengo e poi posto tutto in blocco, così mi tolgo il pensiero!
Probabilmente, in quel di Lucca ho fatto vedere un po' di roba in giro
(a pochi scelti, giusto per vedere le reazioni...).

X GIGI,
Troppo buono (Riguardo alla pecca di cui scrivi, io non vedo l'ora di un lavoro a 4 mani...).

Angela Bondi ha detto...

accidenti ma sei bravissimo!!!! :o :o
la tavola con la città mi ha lasciata a bocca aperta...

complimentissimi!!!

grazie per essere passato dal mio blog! :)

Angela

Antonio ha detto...

Grazie mille...
Complimentoni invece per la tua iniziativa che non mancherò di pubblicizzare
(Andate tutti sul suo blog, se non conoscete Andrew Loomis non sapete che vuol dire tenere la matita in mano...)!
Lo so che detto da uno che, ultimamente, aggiorna il blog ogni morte di papa...
Thanx